Domenica 22 maggio 2016: al via la quinta edizione de “La Verde Armonia”

Domenica 22 maggio, in concomitanza con l’apertura, in tutta Italia, dei giardini delle dimore storiche, il Giardino Venerosi Pesciolini di Ghizzano vara il suo nuovo progetto, in cui la scultura, la musica, il teatro, la letteratura si intrecciano in un connubio di gesti e suoni, all’interno delle geometrie vegetali di uno dei giardini all’italiana più antichi e belli della nostra regione.
Con la complicità di un libro che ne racconta la storia e i segreti.

Il Giardino Sonoro di Ghizzano

Il Giardino Sonoro di Ghizzano. Miti, Voci e Metamorfosi

Immacolata Datti

Immacolata Datti

La nuova avventura artistica de La Verde Armonia insegue il fascino senza tempo delle Metamorfosi di Ovidio. All’opera più nota del celebre poeta romano si ispirano le sculture di Immacolata Datti, che, a partire da domenica 22 maggio, e per tutto l’anno (durante il periodo invernale, le opere verranno accolte dalla limonaia), abiteranno, ospiti affascinanti e misteriose, il Giardino Venerosi Pesciolini di Ghizzano, affiancate dalle installazioni sonore del compositore David Barittoni, che invitano lo spettatore ad addentrarsi in un’esperienza estetica multiforme e cangiante, come le tonalità di verde che popolano ogni angolo del giardino all’italiana di casa Venerosi Pesciolini, come le creature cui l’estro della scultrice Immacolata Datti dona vitalità e passione.

Domenica 22 è una giornata importante per le dimore storiche italiane: grazie alla Giornata Nazionale ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane), i giardini delle più antiche residenze del Paese aprono, a partire dalle ore 10 del 22 maggio, i loro parchi al pubblico. Tra questi, anche il Giardino Venerosi Pesciolini, che, per l’occasione, si veste d’arte. Con una giornata speciale il cui nome, “Il Giardino Sonoro di Ghizzano. Miti, Voci e Metamorfosi”, è anche il titolo del libro che Francesca Venerosi Pesciolini, ideatrice del progetto “La Verde Armonia”, presenterà, alle 17, assieme a Ida Tonini, esperta di giardini e mitologia.

«Il libro – spiega Francesca Venerosi Pesciolini – è prima di tutto un gesto d’affetto verso questo giardino all’italiana, un tributo alla storia di un luogo che, per la nostra famiglia e per il paese di Ghizzano, ha un’importanza speciale. Assieme a Ida, che si è occupata dei testi, ne abbiamo ricostruito il lungo percorso, attraverso lunghe ricerche a cui Ida ha contribuito con la sua immensa cultura, io con gli archivi di casa Venerosi Pesciolini. L’introduzione è opera di Elena Lazzarini, critica d’arte, studiosa dell’Università di Pisa; la postfazione l’abbiamo affidata a Mario Bencivenni, storico dell’architettura e dei giardini, accademico d’onore dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze. Sua l’intuizione che, nel finale del libro, svela il magico legame che unisce il pomaio col resto del giardino. Ma non voglio svelare di più…».

Lampetia

La giornata di domenica 22 all’interno del Giardino Sonoro di Ghizzano:
ore 10: apertura del Giardino Venerosi Pesciolini
ore 17: presentazione del libro “Il Giardino Sonoro di Ghizzano. Miti, Voci e Metamorfosi”.

Dopo la presentazione, la performance teatrale dell’attrice romana Antonella Civale, che, muovendosi tra le sculture di Immacolata Datti, guiderà il pubblico in una rappresentazione itinerante dedicata alle Metamorfosi di Ovidio.

Al termine dello spettacolo, degustazione delle eccellenze enogastronomiche della Valdera, coi vini della Tenuta di Ghizzano e varie specialità del territorio.

Il Giardino Venerosi Pesciolini, via della Chiesa 4, Ghizzano, Peccioli, sarà aperto al pubblico tutte le domeniche di giugno, luglio e agosto dalle 17 alle 20, o su appuntamento (info 346 2108857/0587 630096).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...